CMC: utile lordo fa segnare un nuovo record, al via la partnership con ANZ

Scritto il alle 15:17 da redazione [email protected]


“La strategia di attrarre e fidelizzare, tramite la tecnologia e l’assistenza ai clienti, investitori esperti, di valore elevato ed istituzionali sta dando ottimi risultati. Stiamo portando avanti iniziative strategiche che stanno spingendo le performance finanziarie: abbiamo conseguito un utile lordo che ha toccato un nuovo record a 60,1 milioni di sterline”.

Queste le parole con cui il Chief Executive Officer di CMC Markets, Peter Cruddas, ha presentato in conti al 31 marzo 2018 del broker londinese.

L’esercizio si è chiuso con un utile operativo salito del 16% a 187,1 milioni di sterline e un risultato lordo che ha segnato un balzo del 24% a 60,1 milioni. Indicazioni decisamente positive arrivano anche dalle operazioni eseguite, cresciute del 9%, e dal valore dei trades, in aumento del 28%.

Con un dividendo confermato a 8,93 pence, il payout risulta di poco superiore al 50% previsto dalla policy del gruppo.

Il Gruppo valuta in maniera positiva l’avvio del nuovo anno fiscale, anche alla luce della partnership con ANZ Bank in Australia. “Ora che in Europa – ha aggiunto Cruddas – è stata fatta chiarezza sui cambiamenti al contesto regolatorio, e in presenza di un portafoglio bilanciato di investitori retail, professionali e istituzionali distribuiti su un ampio spettro di economie in crescita, siamo fiduciosi che la nostra tecnologia e la nostra strategia basata sui servizi ai clienti continueranno a generare una crescita redditizia”.

“Una volta in vigore, riteniamo che i nuovi requisiti sui margini fissati dall’ESMA (l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, ndr) avranno un impatto negativo moderato sulle performance finanziarie di breve termine”, ha detto il Chairman, James Richards.

Inoltre, va tenuto presente che la strategia di puntare sul segmento di clienti con maggiori disponibilità ed elevata esperienza “aiuterà ad attenuare parte degli effetti negativi”.

Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Paura, timore scriveva il Vettori nelle sue lettere a Machiavelli... " Io ho udito più volte dirvi che il timore è i
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ uscita rialzista ] prossim
Analisi Tecnica Il nostrano rompe anche i supporti dei 25000/25100 e va al test del successivo in area 24500... La reazione r
La rottura del canale rialzista dello SP500 è chiara, ma il rimbalzo in un punto topico è altrettanto evidente. Sarà impor
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano è prima entrato in una sor
Ieri all'improvviso mentre il trentennale stava per rompere l'importante supporto a 1,81, un'ondata improvvisa di vendite s
I nodi vengono al pettine e avvicinandosi le scadenze delle cedole, inizia a sentirsi non solo la tensione ma anche il fort
Opzioni e Future 24 Settembre. I maggiori indici mondiali hanno chiuso con rialzi medi di oltre l'1%. E' molto probabile che
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ uscita rialzista ] prossim
TIM è la rete mobile 5G più veloce d’Europa: Opensignal posiziona il gruppo nella top 30 mondiale   TIM conquista il p