Legge di stabilità e sgravi fiscali: il 48% degli italiani ha intenzione di usufruire delle detrazioni entro fine 2016

Scritto il alle 16:12 da redazione [email protected]

Grazie alla nuova Legge di stabilità 2016, è possibile usufruire di una detrazione Irpef pari al 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Oppure pari al 36%, con il limite massimo di 48.000 euro per unità immobiliare, delle somme che saranno spese dal 1° gennaio 2017.

Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di restauro e risanamento conservativo, ma anche di ristrutturazione edilizia rientrano tra i lavori soggetti alle agevolazioni. Inoltre, sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016 le detrazioni fiscali del 65% per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici.

E proprio grazie alle detrazioni e agli sgravi fiscali previsti dalla Legge di stabilità 2016, gli italiani sembrano riscoprire il piacere di rinnovare la propria abitazione con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Secondo un sondaggio realizzato da Instapro.it su un panel nazionale di oltre 1000 persone tra i 30 e i 65 anni – nella quasi totalità possessori di un immobile – l’87% degli intervistati è a conoscenza della Legge di Stabilità e il 48% ha intenzione di usufruire delle detrazioni fiscali entro il 2016. Un trend in crescita, se paragonato al 33% del 2015, da cui emerge la fotografia positiva di un’Italia che ha sempre più voglia di investire nella propria casa.

Tra i lavori in casa su cui si punterà maggiormente nel 2016, gli interventi legati all’efficientamento energetico occupano una posizione di rilievo, evidenziando un’attenzione sempre maggiore verso la sostenibilità e il benessere abitativo. Dal sondaggio emerge che:

• il 25% effettuerà lavori su infissi e serramenti
• il 15% sul riscaldamento
• il 12% sull’isolamento termico
• l’11% sui pannelli solari e fotovoltaici.
Ristrutturazione casa e sgravi: quali saranno le 5 regioni più attive?

Il sondaggio condotto dalla start up italiana dedicata ai servizi per la casa ha inoltre svelato quali sono le 5 regioni d’Italia più sensibili alle opportunità della Legge di stabilità 2016 e che dunque hanno in programma interventi ristrutturazione edile:

1. Lombardia
2. Campania
3. Lazio
4. Puglia
5. Piemonte

Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Paura, timore scriveva il Vettori nelle sue lettere a Machiavelli... " Io ho udito più volte dirvi che il timore è i
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ uscita rialzista ] prossim
Analisi Tecnica Il nostrano rompe anche i supporti dei 25000/25100 e va al test del successivo in area 24500... La reazione r
La rottura del canale rialzista dello SP500 è chiara, ma il rimbalzo in un punto topico è altrettanto evidente. Sarà impor
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano è prima entrato in una sor
Ieri all'improvviso mentre il trentennale stava per rompere l'importante supporto a 1,81, un'ondata improvvisa di vendite s
I nodi vengono al pettine e avvicinandosi le scadenze delle cedole, inizia a sentirsi non solo la tensione ma anche il fort
Opzioni e Future 24 Settembre. I maggiori indici mondiali hanno chiuso con rialzi medi di oltre l'1%. E' molto probabile che
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ uscita rialzista ] prossim
TIM è la rete mobile 5G più veloce d’Europa: Opensignal posiziona il gruppo nella top 30 mondiale   TIM conquista il p