Report eFinance Nielsen: negli ultimi 12 mesi sono cresciuti dell’80% i clienti delle banche che usano il mobile banking

Sono 9,9 milioni gli italiani che sono entrati nelle aree online riservate ai clienti delle banche italiane nel mese di giugno 2015. Di questi, 2,9 milioni fruiscono dei servizi informativi e dispositivi tramite mobile. Nel corso degli ultimi 12 mesi il loro numero è aumentato di circa l’80%.

I dati sono parte del Report eFinance, l’indagine realizzata da Nielsen sull’evoluzione del mercato bancario sui canali digitali. Lo studio, a cadenza trimestrale, si basa sulle informazioni raccolte mediante un panel meterizzato composto da circa 50.000 italiani (elaborazione Nielsen su dati Audiweb powered by Nielsen).

Da utente Finance a Cliente Attivo: 9,9 milioni

Fonte: Nielsen, giugno 2015

Il mobile viene utilizzato dai due terzi dei clienti per verificare saldo e movimenti e con regolarità per effettuare ricariche telefoniche o di carte prepagate. La quota di chi accede a questi servizi da smartphone o tablet è simile a quella di chi vi accede da PC (come si vede dalla tabella). Il PC resta invece la piattaforma preferita per effettuare bonifici, dove il valore della transazione è mediamente più elevato.

Confronto tra utilizzo di PC e Mobile per le diverse operazioni

Fonte: Nielsen, giugno 2015

Lo sviluppo del mobile banking è legato non solo alla diffusione di device evoluti, ma anche all’ampliamento dell’offerta da parte degli istituti bancari italiani che stanno progressivamente rendendo disponibili applicazioni per i tre principali sistemi operativi (iOS, Android e Windows Phone).

Il 79% dei clienti mobile accede ai servizi tramite smartphone. Android si conferma il sistema operativo più diffuso, tuttavia iOS, il sistema operativo Apple, ha una penetrazione sui clienti bancari online doppia rispetto a quella registrata sull’utenza internet nel suo complesso (29% vs. 15%)

“La diffusione del mobile banking”, dichiara Cristina Papini, R&A Director di Nielsen, “semplifica la gestione delle finanze personali. Quasi tutte le principali banche italiane che dispongono di applicazioni offrono, per esempio, funzionalità che permettono di pagare i bollettini tramite QR Code. L’utilizzo di smartphone e tablet contribuisce poi a ridisegnare i flussi orizzontali di circolazione del denaro. Le applicazioni di pagamento peer-to-peer facilitano la diffusione di microtransazioni”.

“Prevediamo che nei prossimi mesi il tasso di adozione dei servizi bancari mobile continuerà a essere sostenuto.” continua Cristina Papini “Il 75% di chi non ha ancora utilizzato smartphone/tablet per accedere ai servizi bancari non mostra resistenze all’adozione di questo canale”.

Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con una giornata di venerdi vera
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chiaro lo stesso. Nel quinto
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente adesso viene il bello e sopratt
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e soprattutto dopo decenni es
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente la grande forza dell'indic
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla scadenza Trimestrale Marzo e
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato che i governatori, sono molt
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un ipercomprato molto forte.
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato obbligazionario si comporta i
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobiliare a fare da attrattiva