Pensioni: Italia maglia nera in Europa per la fiducia dei lavoratori in età pensionabile

Edenred, leader mondiale nella gestione dei fondi finalizzati per le imprese, ha presentato i risultati della seconda edizione del Barometro Edenred-Ipsos 2015 sul benessere e la motivazione dei dipendenti europei.

L’indagine è stata realizzata su un campione rappresentativo di dipendenti di: Francia, Regno Unito, Germania, Belgio, Spagna, Italia, Svezia Polonia, Romania, Turchia, Finlandia, Austria, Repubblica Ceca, Paesi Bassi.

Dallo studio, che ha analizzato soltanto il cluster dei lavoratori tra 55 e 64 anni, è emerso che gli italiani sulla soglia della pensione si dimostrano i più pessimisti sia sulla loro attuale condizione lavorativa, che sulle prospettive future.

Nello specifico lo studio condotto da Ipsos e promosso da Edenred ha rivelato che:

  • Quando pensano agli anni che li separano dalla pensione, gli italiani si sentono i più sfiduciati in Europa (52%) e tra i meno motivati insieme ai cugini d’Oltralpe (55%);
  • Quando, invece, pensano proprio alla pensione, solo il 20% dei connazionali ha già fatto dei piani e dichiara di percepirla “abbastanza vicina”, dato di gran lunga inferiore alla media europea (35%).

Se la pensione appare una chimera, la situazione non migliora osservando il livello di soddisfazione lavorativa degli italiani 55-64enni:

  • Solo il 37% degli italiani si dichiara felice al lavoro, “conquistando” il terzo gradino del podio dei paesi più tristi, insieme a Polonia e Repubblica Ceca;
  • Riguardo alla qualità della vita sul posto del lavoro, il nostro Paese è penultimo con solo il 25% degli intervistati soddisfatti della propria situazione. Peggio di noi solo gli spagnoli;

E i datori di lavoro italiani si interessano al benessere dei propri dipendenti sulla soglia della pensione? Quasi uno su due (45%) è attento ma non abbastanza da farci primeggiare in Europa dove ai primi posti svetta il Regno Unito (67%) e l’Olanda (65%);
Considerando, infine, il riconoscimento dell’impegno lavorativo, l’Italia si conferma fanalino di coda (46%), appena prima di Polonia e Francia.

Tags: , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2022 (range 20183 /28212 ) [ in attesa ] prossimo 2023
Alla fine tutto si compie! Ieri sembrava la fiera dell'est, dove mio padre, per due soldi si comprò tutti i carri armati d
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2022 (range 20183 /28212 ) [ in attesa ] prossimo 2023
Avevamo sperato che l'interesse finanziario e geopolitico, la stupidità umana fosse limitata, ma probabilmente come scrive
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2022 (range 20183 /28212 ) [ in attesa ] prossimo 2023
ANALISI MONETARIA SCADENZA MARZO 2023 Il grafico dei prezzi ci conferma come il Ftsemib, dopo i minimi in area 20300, abbia
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2022 (range 20183 /28212 ) [ in attesa ] prossimo 2023
Guest post: Trading Room #466. Il grafico FTSEMIB si prende un momento di consolidamento anche se al momento il trend rialzis
  Si lo so, lo hanno scritto e detto in molti, compreso il Papa, la terza guerra mondiale è iniziata da tempo, ben
Analisi Tecnica Doji star di indecisione al test del target del trading range e rifiato del nostrano che va a scaricare l'perc