Cottarelli su spread, manovra e banche

Della manovra di bilancio in atto, dello spread e dei riflessi del suo andamento sull’economia italiana.  Sono questi alcuni degli argomenti affrontati dall’economista Carlo Cottarelli  durante la lectio magistralis all’Università Bicocca dal titolo ‘Italia: quanto siamo a rischio?

Italia in Default? “Ho sempre detto che con un deficit più elevato aumentavano i rischi, ma non siamo al 2011. Uno spread a questo livello lo si tiene. Sono aumentati i rischi con questa manovra, ma perché ci sia una ripetizione di quello che è accaduto nel 2011/2012 deve succedere qualcos’altro”, ha dichiarato Cottarelli, l’ex Mister spending review, a margine dell’incontro all’ateneo milanese.

Secondo l’economia il rischio principale riguarda la crescita europea. “Un rallentamento della crescita in Europa che mandi l’Italia in recessione e che questo faccia aumentare il rapporto debito/pil. Finché non succede, secondo me, teniamo”, ha aggiunto. “Abbiamo calcolato che se lo spread resta intorno a 300, costa 6 miliardi, che sono parecchi soldi. Più aumenta lo spread più le banche vedono erose il loro capitale e, aumenta il rischio anche per loro”.

“Io ho un’idea economica diversa. Secondo me un paese con un debito così alto non è può pensare che la spesa pubblica che la domanda interna sia il motore per la crescita. Dobbiamo cercare di guadagnare competitività e usare la domanda estera, le esportazioni come canale per la nostra crescita, che è nel nostro Dna. Dobbiamo usare le esportazioni, negli ultimi anni non siamo più stati un Paese esportatore. Per tornare a esserlo dobbiamo eliminare gli intralci burocratici”.

Immagine anteprima YouTube

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Sembra ormai ad un passo un primo accordo tra USA e Cina, un primo passaggio che poi necessiterà di altre conferme. Ma il me
Daimler e BMW hanno unito le forze per creare la nuova Powerhouse europea della mobilità all'interno di un nuovo family brand.
Il nuovo sistema multifunzione a colori A4 TASKalfa 351ci permette, a costi di gestione contenuti, una riduzione del consumo en
Dall'analisi evoluta dell'osteoporosi, alla formazione digitale per le donne fino all'utilizzo dei big data e dell'intellig
Avvio tranquillo per il Ftse Mib che si muove attorno a 20.250 punti in marginale rialzo rispetto alla chiusura precedente. La
In un mondo normale un analista o ricercatore che da mesi mette in guardia sulle reali condizioni dell'economia globale, ve
Ivonne Forno, CEO di Laborfonds, il fondo pensione complementare territoriale del Trentino-Alto Adige , in una lunga intervista
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ uscita rialzista ] prossimo
Guidare una moto fruendo del Cloud, Internet of Things e Intelligenza Artificiale. Da qui IBM e Harley Davidson Motor Company a
Ftse Mib: l'indice italiano rimane ancorato alla resistenza statica dei 20.236 punti. Poco sopra passa anche la media mobile 20