Borsa Italiana: da oggi in quotazione 91 nuovi Covered Warrant di Banca IMI su azioni e indici

Scritto il alle 09:00 da redazione [email protected]

Borsa Italiana, 2017, unicredit, certificati a leva, leva fissa, leva 3, x3, borsa italiana, quotazione, fca, allianz, enel, eni, intesa sanpaolo, generali, stm, telecom, nuova emissioneSul mercato SeDeX di Borsa Italiana oggi sono arrivati 91 nuovi Covered Warrant targati Banca IMI. La banca d’affari del gruppo Intesa Sanpaolo ha arricchito la sua gamma di prodotti emettendo 69 Covered Warrant aventi come sottostante le principali azioni italiane ed europee e 22 Covered Warrant su indici azionari.

I Covered Warrant sono strumenti finanziari che conferiscono al detentore il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare o di vendere un determinato sottostante ad un prezzo prestabilito. Sono strumenti derivati poiché il loro valore deriva dall’andamento del prezzo dell’attività finanziaria sottostante (generalmente azioni, indici, valute, obbligazioni e materie prime).

Nel caso di Covered Warrant Call l’investitore riceve un importo pari alla differenza, se positiva, fra il prezzo di mercato del sottostante e prezzo di esercizio (il prezzo al quale il sottoscrittore ha il diritto di acquistare l’attività sottostante) moltiplicata per il suo multiplo; con il Put la somma ricevuta dal risparmiatore è pari alla differenza, se positiva, tra prezzo di esercizio e prezzo di mercato del sottostante moltiplicata per il multiplo.

La maggior parte dei nuovi Covered Warrant emessi da Banca IMI, 69 su 91, ha come sottostante azioni italiane (Atlantia, Banca Mediolanum, Banco BPM, Enel, Eni, Ferrari, Fiat Chrysler Automobiles, Leonardo, Generali, Mediobanca, Saipem, STMicroelectronics, Telecom Italia, Ubi Banca, UniCredit e Unipolsai) ed estere (Allianz, BMW, BNP Paribas, Total e Volkswagen). Le scadenze vanno da giugno 2017 a giugno 2018.

I restanti 22 CW hanno come sottostanti due indici: il nostro FTSE Mib e il tedesco Dax. In questo caso le scadenze variano tra giugno 2017 e settembre 2018.

Per quanto riguarda i prodotti con sottostanti azioni, i CW conferiscono il diritto di acquistare i titoli (Call) mentre nel caso degli indici azionari è possibile scegliere tra prodotti che permettono di acquistare (Call) e altri che danno la possibilità di vendere (Put) il sottostante.

I CW con sottostanti le azioni sono adatti  ad investitori con aspettative rialziste (o che necessitano di copertura in tal senso) che puntano a sfruttare le prospettive positive dell’azionario del Vecchio continente.

Banca IMI ha pensato anche alle esigenze di quei trader che vivendo quotidianamente il mercato necessitano di avere una valida gamma di alternative per prendere posizione al ribasso, magari anche solo per qualche ora, sull’indice domestico e quello tedesco. In questo filone si inseriscono i titoli sugli indici, grazie ai quali è possibile sia puntare su un rialzo e sia un ribasso del sottostante.

Grazie alla nuova emissione, si diversifica la gamma dei CW Banca IMI che raggiunge la soglia di 296 strumenti quotati sul SeDeX di Borsa Italiana, tra cui è possibile trovare 27 sottostanti differenti e scadenze che vanno da giugno 2017 a settembre 2018.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] pros
Sembrava una settimana piatta e forse persin noiosa. In realtà è stata ricchissima di spunti che spesso l'occhio del trad
Per fare un quadro tecnico e ciclico sul futures Dax, presento il Battleplan Biennale che per ora sembra rispettato con buona p
Oggi rifacciamo il punto sul lungo periodo dell'FTSEMIB, il quale ha visto partire l’ultimo Intersemestrale formato da due In
Oggi analizzeremo il mercato americano più importante, ovvero l’S&P500. Nell’immagine si nota il Battleplan del ciclo
Maggiore consumo di carburante, anomalie e perdita di potenza al motore. Sarebbero queste le più frequenti anomalie riscon
Giusto per comprendere come funziona il più Europa, dopo le recenti dichiarazioni Moscovici... Moscovici: "Voto italiano
Ftse Mib: dopo la corsa di oltre il 7% avviata il 4 gennaio, il listino italiano sembra prendere una pausa in area 23.600 punti
Mentre i mass media continuano a focalizzare l'attenzione sulle quotazioni altalenanti di Bitcoin & C., un fatto che si
Il 25 e 26 gennaio prossimo l'Inps celebrerà i suoi primi 120 anni  di esistenza e in attesa che si vari la nuova governance