Legge di stabilità e sgravi fiscali: il 48% degli italiani ha intenzione di usufruire delle detrazioni entro fine 2016

Scritto il alle 16:12 da redazione [email protected]

Grazie alla nuova Legge di stabilità 2016, è possibile usufruire di una detrazione Irpef pari al 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Oppure pari al 36%, con il limite massimo di 48.000 euro per unità immobiliare, delle somme che saranno spese dal 1° gennaio 2017.

Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di restauro e risanamento conservativo, ma anche di ristrutturazione edilizia rientrano tra i lavori soggetti alle agevolazioni. Inoltre, sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016 le detrazioni fiscali del 65% per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici.

E proprio grazie alle detrazioni e agli sgravi fiscali previsti dalla Legge di stabilità 2016, gli italiani sembrano riscoprire il piacere di rinnovare la propria abitazione con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Secondo un sondaggio realizzato da Instapro.it su un panel nazionale di oltre 1000 persone tra i 30 e i 65 anni – nella quasi totalità possessori di un immobile – l’87% degli intervistati è a conoscenza della Legge di Stabilità e il 48% ha intenzione di usufruire delle detrazioni fiscali entro il 2016. Un trend in crescita, se paragonato al 33% del 2015, da cui emerge la fotografia positiva di un’Italia che ha sempre più voglia di investire nella propria casa.

Tra i lavori in casa su cui si punterà maggiormente nel 2016, gli interventi legati all’efficientamento energetico occupano una posizione di rilievo, evidenziando un’attenzione sempre maggiore verso la sostenibilità e il benessere abitativo. Dal sondaggio emerge che:

• il 25% effettuerà lavori su infissi e serramenti
• il 15% sul riscaldamento
• il 12% sull’isolamento termico
• l’11% sui pannelli solari e fotovoltaici.
Ristrutturazione casa e sgravi: quali saranno le 5 regioni più attive?

Il sondaggio condotto dalla start up italiana dedicata ai servizi per la casa ha inoltre svelato quali sono le 5 regioni d’Italia più sensibili alle opportunità della Legge di stabilità 2016 e che dunque hanno in programma interventi ristrutturazione edile:

1. Lombardia
2. Campania
3. Lazio
4. Puglia
5. Piemonte

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Sembra ormai ad un passo un primo accordo tra USA e Cina, un primo passaggio che poi necessiterà di altre conferme. Ma il me
Daimler e BMW hanno unito le forze per creare la nuova Powerhouse europea della mobilità all'interno di un nuovo family brand.
Il nuovo sistema multifunzione a colori A4 TASKalfa 351ci permette, a costi di gestione contenuti, una riduzione del consumo en
Dall'analisi evoluta dell'osteoporosi, alla formazione digitale per le donne fino all'utilizzo dei big data e dell'intellig
Avvio tranquillo per il Ftse Mib che si muove attorno a 20.250 punti in marginale rialzo rispetto alla chiusura precedente. La
In un mondo normale un analista o ricercatore che da mesi mette in guardia sulle reali condizioni dell'economia globale, ve
Ivonne Forno, CEO di Laborfonds, il fondo pensione complementare territoriale del Trentino-Alto Adige , in una lunga intervista
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ uscita rialzista ] prossimo
Guidare una moto fruendo del Cloud, Internet of Things e Intelligenza Artificiale. Da qui IBM e Harley Davidson Motor Company a
Ftse Mib: l'indice italiano rimane ancorato alla resistenza statica dei 20.236 punti. Poco sopra passa anche la media mobile 20