Nuovi Premium Certificate: ottenere rendimenti a prescindere dal sottostante

Sbarcano oggi sul parterre di Piazza Affari 8 nuovi Certificati targati Banca IMI, la banca d’investimento di Intesa Sanpaolo. Si tratta di 8 Premium Certificate, prodotti finanziari che permettono di ottenere un’esposizione ad un titolo azionario garantendo all’investitore l’incasso di premi fissi indipendentemente dall’andamento del sottostante.

Questo vuol dire che, a dispetto della performance dell’azione sottostante, il 7 giugno e il 7 dicembre del 2016 i Premium Certificate emessi quest’oggi permetteranno all’investitore di incassare due premi fissi da 50 euro ciascuno, con un rendimento rispetto al prezzo di emissione del Certificate pari al 5%.

Emessi ad un prezzo di 1.000 euro l’uno, i nuovi Premium Certificate di Banca IMI hanno come sottostanti 7 colossi italiani quotati sul FTSE Mib quali Assicurazioni Generali, Enel, Eni, Fiat, Mediobanca, Telecom Italia e Unicredit e la regina della Borsa americana Apple, prima azienda a livello globale per capitalizzazione di mercato.

Il funzionamento di questi nuovi Certificate a capitale condizionatamente protetto è molto semplice. Nel corso della vita del Certificate l’andamento di Borsa dell’azione sottostante non è rilevante. Solo alla scadenza del Premium Certificate, quando verrà osservato il Livello Barriera, il valore di mercato assunto dall’attività finanziaria sottostante avrà rilevanza.

Alla scadenza del 5 dicembre 2017, in base alla quotazione del sottostante il Certificate distribuirà o meno un ulteriore premio condizionato del valore di 50 euro. Perché l’investitore ottenga il Premio condizionato, il valore del titolo azionario sottostante alla nuova gamma di Premium Certificate di Banca IMI dovrà essere uguale o maggiore del Livello Barriera. Per questa serie di certificati d’investimento il livello Barriera è stato fissato a seconda del sottostante tra il 66 e l’85% del Valore di Riferimento Iniziale rilevato al termine delle contrattazioni dell’8 dicembre.

Oltre al pagamento del premio condizionato, il Livello Barriera incide anche sulla protezione del capitale investito: se alla scadenza del Certificate il sottostante varrà meno del Livello Barriera l’investitore non otterrà il pagamento di alcun premio e non si vedrà restituire il Prezzo di Emissione del Certificate. L’importo di liquidazione sarà un valore correlato con l’andamento registrato dall’azione sottostante e pari a quello che avrebbe ottenuto tramite l’investimento diretto.

Rispetto all’investimento diretto nel sottostante, con i Premium Certificate l’investitore però potrà attenuare la perdita con i premi fissi incassati a giugno e dicembre del 2016. L’insieme delle caratteristiche di questo nuovo prodotto lanciato da Banca IMI rende i Premium Certificate rivolti ad investitori caratterizzati da una moderata propensione al rischio e con aspettative rialziste del valore dell’attività sottostante.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nuovi Premium Certificate: ottenere rendimenti a prescindere dal sottostante, 9.5 out of 10 based on 4 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo
Articolo in collaborazione con eToro Dall'introduzione del Bitcoin a oggi, l’industria blockchain sta crescendo a una velo
Su fatto che ci sia stata una correlazione diretta molto forte tra il trend delle borse ed i bilanci delle banche centrali,
https://youtu.be/fC_0hLUlQk4 Piazza Affari mostra segnali di cedimento anche stamane. Sempre più cupo il quadro tecnico del
Nulla di nuovo per chi legge Icebergfinanza da tempo ma come sempre è meglio ricordare alcuni particolari di quella che se
Quando si parla di consulenza finanziaria si scatena sempre un vespaio. Sta diventando sempre più “una moda” quella ch
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo
Probabilmente questo articolo vi sarà sfuggito in quanto non ci regala nulla di interessante a livello operativo. Ma solo
https://youtu.be/NML_0nf8tTk Quadro tecnico del mercato italiano in deterioramento. L'indice FTSE Mib questa mattina puntella
In molti mi hanno chiesto via email se credo nel Bitcoin e nelle criptovalute. Beh, diventa veramente difficile rispondere