Top 100 società italiane quotate 2014: oltre il 55% degli Amministratori Delegati ha ottenuto compensi superiori a 1 milione di euro

Scritto il alle 07:00 da redazione [email protected]

Il 55% degli Ad delle quotate italiane percepisce compensi di oltre 1 milione di euro, l’87% delle stesse conta almeno una donna nel Cda e solo il 50% dei membri dei board italiani è costituito da soggetti indipendenti, è quanto emerge fra l’altro dall’analisi della società di consulenza Spencer Stuart che ha pubblicato la diciannovesima edizione del Board Index, l’osservatorio sulle caratteristiche e criticità dei Consigli di Amministrazione delle principali Società quotate in Italia.

La ricerca traccia una panoramica sul funzionamento e sull’evoluzione dei Consigli di Amministrazione delle prime 100 società in ordine di capitalizzazione a marzo 2014, incluse le 38 maggiori dell’indice FTSE Mib.

Dall’analisi emergono temi di importanza strategica: dalle problematiche che le banche italiane stanno affrontando nell’applicazione della nuova legislazione europea, alle crescente attenzione che le società quotate stanno ponendo alla composizione dei Consigli di Amministrazione, in termini di esperienze e professionalità degli amministratori, fino al tema centrale sui compensi e sistemi di incentivazione dei vertici, da cui emerge che il 35% dei presidenti percepisce oltre 1 milione di euro mentre il 55% degli amministratori delegati delle quotate italiane ha compensi superiori al milione di euro.

Anche il tema sempre controverso della “diversity” è centrale nell’indagine svolta, da cui emerge che la percentuale di donne nei Consigli, pari al 17,3%, è in crescita per effetto della normativa sulle quote di genere, con una preponderanza di profili di professioniste (Commercialisti, Revisori, Avvocati) e che l’87% delle aziende italiane ha almeno una donna fra i membri del board.

Il processo di successione del capo azienda e gli anni di permanenza dei membri nei Cda sono evidenziati, inoltre, come argomento prioritario per il crescente interesse degli investitori nella continuità dell’azione manageriale. L’aumento del numero delle donne in Consiglio si riflette nell’aumento del turnover (17%) di nuovi membri entrati nei board nel 2014.

Altro tema segnalato da Spencer Stuart è il crescente peso dell’autovalutazione di come opera il Cda, la cosiddetta Board Review, che il 94% delle società italiane ha già introdotto con una crescente profondità di analisi e che è ormai diventato un appuntamento annuale importante per i Consigli che vogliono migliorare la propria performance.

L’analisi di Spencer Stuart definisce, infine, le principali criticità che presentano i Consigli presi in esame, come la necessità di definire in maniera univoca il requisito di indipendenza degli Amministratori, oltre a quello della necessità di un più incisivo coinvolgimento dei Consigli nella analisi e nell’approfondimento delle strategie aziendali.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Top 100 società italiane quotate 2014: oltre il 55% degli Amministratori Delegati ha ottenuto compensi superiori a 1 milione di euro, 6.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo
Articolo in collaborazione con eToro Dall'introduzione del Bitcoin a oggi, l’industria blockchain sta crescendo a una velo
Su fatto che ci sia stata una correlazione diretta molto forte tra il trend delle borse ed i bilanci delle banche centrali,
https://youtu.be/fC_0hLUlQk4 Piazza Affari mostra segnali di cedimento anche stamane. Sempre più cupo il quadro tecnico del
Nulla di nuovo per chi legge Icebergfinanza da tempo ma come sempre è meglio ricordare alcuni particolari di quella che se
Quando si parla di consulenza finanziaria si scatena sempre un vespaio. Sta diventando sempre più “una moda” quella ch
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo
Probabilmente questo articolo vi sarà sfuggito in quanto non ci regala nulla di interessante a livello operativo. Ma solo
https://youtu.be/NML_0nf8tTk Quadro tecnico del mercato italiano in deterioramento. L'indice FTSE Mib questa mattina puntella
In molti mi hanno chiesto via email se credo nel Bitcoin e nelle criptovalute. Beh, diventa veramente difficile rispondere