Voli aerei: la classifica delle tratte più colpite da ritardi e cancellazioni a Milano e Roma

In Italia, nei primi nove mesi dell’anno, i voli in partenza dall’aeroporto di Milano-Malpensa e Roma-Fiumicino hanno subito tanto ritardi quanto cancellazioni, come dimostrano i dati della ricerca condotta da Flightright.

Secondo le stime del portale, i passeggeri italiani avrebbero diritto a un rimborso fino a 8.890.000 di euro a forma di indennizzo per i ritardi registrati sui voli domestici nei primi tre trimestri dell’anno.

Le cifre sono piuttosto considerevoli, basti pensare che solo nel periodo estivo, da giugno-agosto di quest’anno, sui 431.000 voli stimati transitati negli aeroporti italiani, il 22% ha subito un ritardo (circa 94.680), con un incremento rispetto all’estate precedente del 27%.

Tra i voli in partenza dall’Aeroporto di Milano-Malpensa, le tratte nazionali su cui si è registrato il maggior numero di ritardi riguardano le seguenti mete:

  • Aeroporto di Catania-Fontanarossa (CTA)
  • Aeroporto Internazionale di Roma-Fiumicino (FCO)
  • Aeroporto Internazionale di Napoli-Capodichino (NAP)
  • Aeroporto di Palermo “Falcone e Borsellino” (PMO)
  • Aeroporto di Brindisi (BDS)

I voli internazionali, con partenza da Milano-Malpensa, che hanno accumulato più ritardi sono quelli con destinazione:

  • Aeroporto di Lisbona (LIS)
  • Aeroporto di Parigi-Charles de Gaulle (CDG)
  • Aeroporto di Moskva (DME, SVO, VKO)
  • Aeroporto di Monaco di Baviera ‘Franz Josef Strauss’ (MUC)
  • Aeroporto di Düsseldorf (DUS)

Tra i voli in partenza dall’Aeroporto di Roma-Fiumicino, invece, le tratte nazionali su cui si è registrato il maggior numero di ritardi sono quelle con arrivo presso:

  • Aeroporto di Catania-Fontanarossa (CTA)
  • Aeroporto di Milano-Malpensa “Città di Milano” (MXP) e Milano Linate (LIN)
  • Aeroporto di Palermo “Falcone e Borsellino” (PMO)
  • Aeroporto di Cagliari-Elmas (CAG)
  • Aeroporto di Bari-Palese o Aeroporto Karol Wojtyła (BRI)

Considerando, le tratte internazionali, la classifica delle 5 peggiori tratte include i voli diretti da Roma-Fiumicino a:

  • Aeroporto di Parigi-Rossy Charles de Gaulle (CDG) e Orly (ORY)
  • Aeroporto di Londra-Heathrow  (LHR)
  • Aeroporto Barcellona El Prat (BCN)
  • Aeroporto di Bruxelles-National (BRU)
  • Aeroporto Adolfo Suárez, Madrid-Barajas (MAD)

“I passeggeri italiani hanno fino a 12 mesi di tempo per chiedere un risarcimento se la destinazione è in Europa e 18 se il trasporto ha inizio o termini fuori dei confini europei. Per questo motivo, c’è ancora tempo per chiedere un rimborso per i ritardi registrati nel 2014”, ha ricordato commentando i risultati della ricerca Marek Janetzke, Managing Director di flight right.

“Il valore del risarcimento dipende dal ritardo accumulato e dalla lunghezza della tratta aerea percorsa. I passeggeri hanno diritto ad un risarcimento economico per i voli che hanno accumulato un ritardo superiore alle tre ore, solo nel caso in cui la compagnia aerea ne sia l’unica responsabile. Ciò significa che quando il ritardo è dovuto a circostanze eccezionali – come nel caso di scioperi, maltempo o instabilità politica – le compagnie aeree non sono tenute a corrispondere alcun indennizzo”, ha aggiunto il manager del portale.

Per quanto riguarda le cancellazioni, la tratta internazionale più colpita risulta essere Milano/Roma – Parigi. Fanno capolino anche destinazioni meno prevedibili come Milano-Olbia Costa Smeralda e Roma-Ancona-Falconara e, soffermandosi sulle tratte internazionali, Milano-Vienna e Roma-Tel-Aviv.

Nel dettaglio, tra i voli in partenza da Milano-Malpensa, i tre voli domestici che hanno registrato il maggiore numero di cancellazioni sono quelli con destinazione:

  • Aeroporto Internazionale di Napoli-Capodichino (NAP)
  • Aeroporto Internazionale di Roma-Fiumicino (FCO)
  • Aeroporto di Catania-Fontanarossa (CTA)

Uscendo dai confini nazionali, i risultati dell’indagine condotta da flightiright dimostrano che i voli più colpiti sono stati quelli diretti da Milano a:

  • Aeroporto di Monaco di Baviera ‘Franz Josef Strauss’ (MUC)
  • Aeroporto di Francoforte sul Meno (FRA)
  • Aeroporto di Zurigo (ZRH)
  • Aeroporto Internazionale di Parigi-Charles de Gaulle (CDG) a pari con Aeroporto Internazionale di Vienna, Flughafen Wien-Schwechat (VIE)
  • Aeroporto Internazionale Barcellona El Prat (BCN) a pari con Aeroporto di Marsiglia Provenza (MRS)

Nella capitale, i voli interni più soggetti a cancellazione sono stati quelli in viaggio da Roma verso:

  • Alghero-Fertilia “Riviera del Corallo” (AHO)
  • Aeroporto di Bolzano – Dolomiti (BZO)
  • Aeroporto Internazionale di Milano-Malpensa (MXP) e Milano Linate (LIN)
  • Aeroporto di Catania-Fontanarossa (CTA)

Da gennaio a settembre 2014, nella lista nera dei voli cancellati rientrano anche quelli da Roma a:

  • Aeroporto di Parigi Rossy Charles de Gaulle (CDG) e Orly (ORY)
  • Aeroporto di Marsiglia Provenza (MRS)
  • Aeroporto di Francoforte sul Meno (FRA)
  • Aeroporto di Londra-Heathrow  (LHR)
  • Aeroporto di Ginevra-Cointrin (GVA) a pari con Aeroporto di Tel Aviv-Ben-Gurion (TLV)

“In caso di voli annullati – conclude Marek Janetzke – le compagnie aeree hanno l’obbligo di rimborsare o reindirizzare i passeggeri sul primo volo disponibile o in una data da concordare. Dopo due ore di ritardo, le compagnie aeree sono tenute ad offrire ai passeggeri uno snack, delle bevande e la possibilità di effettuare delle comunicazioni, perciò non bisogna essere timidi ma chiedere ciò di cui si ha bisogno. È importante sapere che se la partenza del nuovo volo è prevista per il giorno o i giorni successivi, i passeggeri hanno diritto ad una sistemazione in albergo, nelle vicinanze dell’aeroporto”.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Molto spesso l’uomo della strada, l’ipotetico signor Rossi (inteso come il risparmiatore tradizionale italiano, con una
Ftse Mib: l'indice italiano rimane nei pressi dei 22.000 punti in attesa di spunti. Stm dopo i conti flette del 3,6% pesando su
Fino a qualche anno fa, il petrolio era un vero “faro” per l’analisi intermarket (ulteriore segno di come i tempi sia
Chi mi conosce sa che provengo dal mondo cooperativo, da oltre 33 anni il mio cammino professionale è stata all'interno de
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] pros
Il 90% dei trader perde soldi Io come tutti i trader che oggi guadagnano costantemente nel primo periodo le cose non erano r
Dopo i brividi ribassisti di ieri, il Ftse Mib oggi ritrova la strada rialzista e soprattutto risale nelle prime battute sopra
Come sempre all'improvviso qualcuno si accorge che le dinamiche economiche, quelle finanziarie sono le più semplici, loro
E’ il tasso inflazione previsto dal FMI per il paese del Venezuela. Occhio al rischio contagio. 1.000.000 % Un tasso che
Le trimestrali in uscita in questi giorni sono migliori delle attese. Malgrado questo non si vede nel COT report una particol